Servaj Festival

SERVAJ FESTIVAL, Langa ën creusa
26 – 28 settembre 2019
Diano d’Alba, Spianamento di San Sebastiano


Langa del Sole celebra la Langa profonda in due giornate ricche di appuntamenti a Diano d’Alba, nell’incantevole tenuta dello Spianamento di San Sebastiano.

Giovedì 26 settembre e sabato 28 settembre Diano d’Alba si prepara a ospitare la prima edizione del Servaj Festival, due giorni di iniziative ed eventi dedicati alle culture e alle tradizioni della Langa profonda, quella Langa ën creusa fatta di luoghi incontaminati e poco conosciuti, impervi, il cui paesaggio è ancora in grado di connettersi alla parte più “selvaggia” e autentica della nostra natura.

Servaj Festival, organizzato e promosso dal progetto di sviluppo locale Langa del Sole, finanziato dalla Fondazione CRC, verrà ospitato all’interno di un luogo di straordinaria bellezza: lo Spianamento di San Sebastiano, edificio conventuale di origine cinquecentesca, trasformanti nel Settecento in agiata palazzina rurale,  che un attento restauro sta riportando al suo antico splendore, vera e propria finestra affacciata sulla Langa profonda, luogo dove aulico e romantico si fondono in costante dialogo tra ambiente naturale ed eccellenze rurali.

IL CONVEGNO E LE ATTIVITÀ DIDATTICHE 

Giovedì 26 settembre, Servaj Festival sarà la prima occasione di ammirare da vicino lo Spianamento di San Sebastiano (finora chiuso al pubblico) durante  il convegno Modelli di turismo per la Langa del Sole (ore 9.30), in cui verranno illustrati i risultati del progetto Langa del Sole e, a partire dal concetto di «wilderness», i casi nazionali e internazionali in cui la riscoperta del “selvaggio” è stata il motore per un nuovo sviluppo locale, turistico, imprenditoriale e culturale. L’Ordine dei giornalisti ha riconosciuto la valenza del convegno e assegnerà 4 crediti ai giornalisti che parteciperanno: le iscrizioni sono già aperte on line sulla piattaforma Sigef.

Dal mattino e fino al pomeriggio inoltrato, gli alunni delle scuole del territorio potranno assistere a esibizioni didattiche di falconeria e sheep dog, ovvero i cani pastore. Alle 14.00, riunione operativa del progetto A cavallo nella Langa en creusa, dedicato allo sviluppo del turismo equestre e delle ippovie in Alta Langa, momento aperto a tutti gli operatori del settore turistico.

UNA GIORNATA A CAVALLO 

Sabato 28 settembre Servaj Festival entrerà nel vivo. Protagonista della giornata sarà il cavallo, mezzo privilegiato per scoprire in modo lento e autentico i boschi e gli aspri sentieri dell’Alta Langa. Due le principali iniziative: le escursioni guidate con partenza al mattino e arrivo allo spianamento di San Sebastiano, a cui sarà possibile partecipare anche con il proprio cavallo; e il battesimo della sella, per chi è mai salito a cavallo e desidera essere assistito, in tutta sicurezza, per un percorso lungo le vie del paese di Diano. Tutte le iniziative a cavallo saranno prenotabili, dalla metà di agosto, dal sito della Langa del Sole. 

Alle ore 12.00, il Pranzo del cavaliere, aperto al pubblico. Fernanda Giamello e le chisinere delle Langhe prepareranno il tipico pranzo delle feste: vitello tonnato, lasagne tirate a mano, brasato al vino e baci di dama artigianali. Lo stesso menù potrà essere gustato anche a cena, a partire dalle 19.00, a cui si potranno aggiungere piatti come la tartrà alla piemontese, i ravioli ripieni di riso e coj e il tipico bunet al cioccolato e amaretti. 

LA MUSICA E LE DANZE 

Dal tardo pomeriggio, lo Spianamento di San Sebastiano risuonerà della musica e delle danze risalenti al Rinascimento. La musica rinascimentale nasce infatti come musica conviviale, studiata per celebrare i momenti di festa e di incontro.

La rassegna musicale del Servaj Festival inizierà alle 17.30, con il concerto dell’ensemble Antica Liuteria Sangineto, che, utilizzando gli strumenti fedelmente ricostruiti partendo dai quadri rinascimentali, si è specializzato nella riscoperta e valorizzazione della musica popolare italiana di ispirazione medievale e rinascimentale. Alle 18.30 il Concerto di canti corali rinascimentali eseguiti dal coro della Famijia Albeisa diretto da Giordano Ricci; mentre a partire dalle 20.00, musica folk e occitana con i Lyradanz e i QuBa libre trio, accompagnati da gruppi di danze popolari. 

LE ESPOSIZIONI

Per tutta la durata del Servaj festival sarà possibile visitare la mostra fotografica della Langa del Sole, creata con gli scatti delle comunità che vivono l’Alta Langa: scuole, instagramers, IGers e fotografi potranno partecipare al Photo Contest che porterà alla selezione delle foto per l’esposizione. Solo per la giornata del 28 settembre, infine, sarà possibile osservare la mostra di strumenti antichi dell’Antica Liuteria Sangineto: arpe, liuti, salteri ad arco, claviharpe e ghironde fedelmente ricostruite dal maestro Michele Sangineto in collaborazione con esperti di paleografia musicale italiana.

IL PHOTO CONTEST DELLA LANGA DEL SOLE

A partire dal 1 agosto fino alla mezzanotte del 13 settembre, tutti potranno partecipare al Photo Contest della Langa del Sole. Basta immergersi nello straordinario paesaggio dell’Alta Langa, scattare un’immagine e postarla su Instagram usando gli hashtag #servajfestival e #langadelsole. Tra le immagini pervenute, verranno scelte le foto vincitrici che saranno stampate ed esposte nella Galleria del Palazzo di San Sebastiano, a Diano d’Alba, lungo tutta la durata del Festival.

 

Langa del Sole Photo Contest
Langa del Sole Photo Contest #langadelsole #servajfestival